Archivi del mese: novembre 2012

Ho il tuo numero

kinsellaIn realtà per stamattina avevo un libro ben preciso in mente, ma il testo in questione si sta rivelando un “mappazzo” non da poco e sta mettendo a dura prova la mia tenacia nella lettura, soprattutto perchè in questo periodo non riesco a leggere mai prima delle dieci di sera, con un’apertura oculare che dura dal quarto d’ora alla mezz’ora e che è facilitata dalle letture non proprio entusiasmanti. In pratica non l’ho finito perchè anche ieri sera mi sono addormentata. 🙂

Allora visto che Carla ha tirato in ballo la Kinsella questa settimana, e che dal nostro profilo twitter è iniziata una bella discussione che è arrivata anche ad un altro testo della stessa autrice, ho deciso di scrivere di quello, anche perchè a me è piaciuto tantissimo. Credo di averlo finito in mezza giornata. Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Chick lit, Romanzo

Tenere un segreto…

Voi sapete tenere un segreto? Io, quando mi viene confidato qualcosa, sono praticamente una tomba… Un po’ meno se si tratta di qualcosa di personale… Nel senso che raccontare quello che mi è accaduto (anche se si tratta di qualcosa di privato, ma non privatissimo) mi piace. E molto. Certo però non mi è mai capitato quello che accade alla protagonista di questo romanzo di Sophie Kinsella (al secolo Madeleine Wickham, che fra le altre cose ha deciso di rendere noto il suo alias letterario immediatamente dopo la pubblicazione di “Sai tenere un segreto?”, sciogliendo così tutte le curiosità conoscitive sull’identità di Sophie Kinsella).

Avevo voglia di qualcosa di leggero e divertente e – a mio avviso – “Sai tenere un segreto?” è uno fra i romanzi più riusciti dell’autrice: «Un libro esilarante, su un problema serissimo», scrisse La Repubblica nel 2003… «Un antidoto contro il caldo, la noia e il mal d’amore», fece eco Grazia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Chick lit, Romanzo

Falli soffrire 2.0

E’ passato quasi un anno da quanto ho letto questo libro, ma stamattina l’ho ripreso in mano e sono andata a spulciarmi qualcuno dei passaggi più significativi. Falli soffrire 2.0/Gli uomini preferiscono le stronze, è la versione aggiornata del fortunatissimo libro di Sherry Argov, che da cinque anni è presente nella classifica dei libri più venduti in Italia, con la Piemme, e che è stato tradotto in trenta lingue.

Io non sapevo nemmeno che questo libro esistesse, fino a quando un’amica non mi ha chiesto “lo hai letto?”, per poi decidere di regalarmelo per Natale vista la mia risposta negativa. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Chick lit, Riflessioni, Saggio

I codici del labirinto

Il libro di cui vi parlo oggi è riemerso durante il trasloco dei miei genitori (evidentemente mia mamma aveva pensato di potersene appropriare, ma si sbagliava!!!). E’ un libro che mi è stato regalato molto tempo fa dal sig. Vittorietti che di mestiere fa il promotore librario. Quando entrava nella mia libreria per lavoro, tutte le volte che poteva, mi portava un regalo una copia omaggio di un bestseller per adulti o qualcosa che doveva cominciare a promuovere e sul quale voleva un mio parere. “I codici del labirinto” di Kate Mosse (non la famosa modella – che si chiama Kate Moss – ma la giornalista, scrittrice e appassionata di Storia ed esoterismo) è arrivato sui miei scaffali personali in questo modo.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Libri al quadrato, Romanzo, Romanzo Storico, Thriller

Peter Pan & Co.

Sto facendo lezioni di inglese. Perchè? Perchè ho pochissime occasioni di parlarlo e almeno, in questo modo, sono costretta a farmi venire in mente, due volte a settimana almeno, che devo parlare in una lingua che non è la mia, ma che è fondamentale conoscere. Tra l’altro sto scoprendo, e questo mi piace un sacco, che finalmente i più giovani sanno l’inglese molto meglio di quanto non lo sapessi io quando ero ancora over venti.

Ho pensato ad un modo per “improvare” (neologismo appena inventato dal verbo, che esiste, to improve 🙂 ) il mio inglese e così sono andata in libreria a cercare qualcosa che mi potesse aiutare, con simpatia, ad esercitarmi.

Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Classici, Fantasy, Ragazzi, Riflessioni, Sul comodino

La tredicesima storia

Questo romanzo mi è stato regalato da Edy, l’amico che negli anni ho soprannominato “spacciatore di favole e fumetti“. Una figura che non ha proprio nulla di inquietante, anzi vi dirò di più: se non avete un amico che nella vostra vita sappia ricoprire questo ruolo siete sfortunati e dovete subito correre ai ripari (ma non so se Edy presti servizio anche con gli sconosciuti… E’ il mio spacciatore personale). Già, perché per lui non si è trattato solo di mettermi a parte di quanto amava (o aveva amato) leggere, degli autori che porta nel cuore ogni giorno; lui ha fatto di più, è andato in cerca di libri che riteneva potessero essere perfetti per me e me ne ha fatto dono (si può desiderare di avere un amico migliore?).

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Giallo, Libri al quadrato, Romanzo, Thriller

La moneta di Akragas

Vi piacciono i romanzi di Andrea Camilleri? Avete letto le avventure del commissario Montalbano?

Ok, queste sono le prime due domande, ora ve ne faccio altre due!!!

Siete innamorati della Sicilia e della sua storia? Pensate che gli oggetti possano fare parte di quella storia e che forse riescono, in qualche modo, anche a trasformarla?

Se la risposta a tutte queste domande è “sì” allora siamo d’accordo!!!!

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Giallo, Romanzo, Romanzo Storico