La mia vita a impatto zero

Finalmente è venuto il mio turno… e non vedevo l’ora di scrivere questo post, dedicato (come annunciato nel mio precedente) al libro che presenterò venerdì pomeriggio alla libreria Cavallotto di Corso Sicilia, a Catania: “La mia vita a impatto zero” di Paola Maugeri.

Quello che ha fatto Paola Maugeri è un’azione che le rende merito anche solo per essersi messa alla prova in questa impresa. Una decisione che per Paola Maugeri affonda le proprie radici nel suo passato remoto… E il libro (oltre a essere uno spunto per interessanti riflessioni) è divertentissimo proprio perché capitolo per capitolo, infarcisce la narrazione di un’esperienza dura (ma quanto mai gratificante) di aneddoti gustosi, massime antiche e ricette di famiglia (magari rivisitate e corrette in ambito vegetariano e/o vegano).

Paola Maugeri ha scelto di vivere a impatto zero per 7 mesi (3 dei quali ripresa dalle telecamere che hanno documentato tutto) dopo aver risposto alle domande di un test su myfootprint.org: è stato così che ha scoperto che se tutti gli abitanti del pianeta vivessero alla stregua di come era solita fare sarebbero stati necessari 3 pianeti Terra. Il problema, però, è che a disposizione ne abbiamo solo uno. E allora? Cosa fare? Come correre ai ripari?

Paola Maugeri vive a Milano e questo, nello svolgersi della sua esperienza a impatto zero, è stata una difficoltà aggiuntiva. Praticamente ha abbandonato l’automobile (acquistando una tessera Atm e utilizzando la bicicletta nel weekend… Milano è troppo pericolosa per girare in bici con un bambino sul seggiolino), sostituito le lampadine a incandescenza con quelle a fluorescenza (è possibile avere luce calda anche con questi bulbi a risparmio energetico), posto la propria attenzione sul cibo (scegliendo la filiera corta, il Km 0 e seguendo dunque i ritmi della stagionalità), ha installato un pannello fotovoltaico e per un mese intero rinunciato alla corrente elettrica e quindi anche a tutte le facilitazioni che ne derivano (frigorifero, lavatrice, lavastoviglie, asciugacapelli… all’acqua calda!), non ha comprato nulla che non fosse assolutamente indispensabile (e qui bisogna stare attenti perché la nostra mente può tirarci degli scherzi), costruito una compostiera hand made e fatto proprio il motto delle “3 R“: Ridurre, Riusare e Riciclare.

Con questo, non solo ha fatto del bene alla nostra Terra, ma ha anche avuto modo di scoprire molto… Anche semplicemente che si può essere eleganti e fashioniste senza spendere (basta saper guardare bene nel proprio armadio… e magari – come nel suo caso – avere la passione per il vintage).

Potrei continuare a lungo, enumerando esempi di vita vissuta nel tentativo di raggiungere l’impatto zero, ma preferisco non farlo. Posso dirvi però che il lavoro di Paola Maugeri, voce storica di Mtv, Italia 1, La 7 e adesso di Virgin Radio (dove conduce “Music History“, il programma più seguito della radio stessa) trova spazio anche qui, con piccoli aneddoti musicali, massime di vita che valgono in musica come in qualunque altro ambito della vita (“less is more“)… Sapere che si può vivere verso l’impatto zero anche svolgendo il lavoro in questione è rassicurante.

Dal canto mio, posso assicurarvi che – proprio come racconta Paola Maugeri nel libro – fare il test sulla propria impronta ecologica può essere sconvolgente. Ma posso anche aggiungere che – visto che si imparano tante cose su come far del bene al nostro pianeta (abbiamo solo questo!!!) – anche senza giungere all’estremo, rinunciando all’elettricità e alle comodità che la vita contemporanea ci concede possiamo fare molto. Magari prendendo spunto da un altro motto: Change the world three times a day. Le tre volte in questione sono i tre pasti che facciamo ogni giorno: sappiamo da dove arriva il cibo che portiamo sulle nostre tavole? Vogliamo davvero per becera comodità non prestare attenzione a quello che compriamo? a quanti km ha percorso per arrivare fino a noi? Fare la spesa con attenzione è un po’ più faticoso, ma possiamo essere certi che ne vale la pena.

(“La mia vita a impatto zero” di Paola Maugeri, Mondadori, euro 16, disponibile in e-book)

C

3 commenti

Archiviato in Biografie, Riflessioni, Storie vere, Sul comodino

3 risposte a “La mia vita a impatto zero

  1. …anzi, per ridurre l’impatto, mi recherò in bicicletta presso la biblioteca di quartiere per prendere a prestito il libro…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...