Tenere un segreto…

Voi sapete tenere un segreto? Io, quando mi viene confidato qualcosa, sono praticamente una tomba… Un po’ meno se si tratta di qualcosa di personale… Nel senso che raccontare quello che mi è accaduto (anche se si tratta di qualcosa di privato, ma non privatissimo) mi piace. E molto. Certo però non mi è mai capitato quello che accade alla protagonista di questo romanzo di Sophie Kinsella (al secolo Madeleine Wickham, che fra le altre cose ha deciso di rendere noto il suo alias letterario immediatamente dopo la pubblicazione di “Sai tenere un segreto?”, sciogliendo così tutte le curiosità conoscitive sull’identità di Sophie Kinsella).

Avevo voglia di qualcosa di leggero e divertente e – a mio avviso – “Sai tenere un segreto?” è uno fra i romanzi più riusciti dell’autrice: «Un libro esilarante, su un problema serissimo», scrisse La Repubblica nel 2003… «Un antidoto contro il caldo, la noia e il mal d’amore», fece eco Grazia.

La protagonista della vicenda è Emma Corrigan, assistente di marketing in una grande multinazionale e alle prese con la sua prima chiusura di un affare e – ma solo per una strana congiuntura – con i suoi segreti. Piccoli segreti, niente di sconvolgente, ai quali però si aggiungono la paura di volare e un problemuccio. Mentre l’aereo che deve portarla a incontrare il suo “mega-direttore-galattico” sta per decollare, lei è presa dal panico. E’ convinta che l’aereo stia per cadere, comincia a pensare di stare per morire e, quindi, comincia a stilare un bilancio della propria vita: quello che ancora non ha fatto (ma che avrebbe voluto), quello che non va nella sua vita personale e lavorativa, gli errori commessi. Insomma, tutti i suoi segreti. E li spiattella al vicino di posto in aereo che con gentilezza, per tutta la durata del volo tenta di rassicurarla e calmarla. In fin dei conti non ci sarebbe niente di drammatico… Se non fosse che il vicino di posto che si è dovuto sciroppare la “confessione” di Emma è proprio il “mega-direttore-galattico”. Ma questo momento di confessione liberatoria e catartica rischia di trasformarsi in un vero e proprio dramma. Quell’uomo, saprà tenere un segreto?

Da qui prende le mosse una storia romantica e ironica. Non crediate che vi abbia svelato molto sul romanzo… Quello che vi ho raccontato è poco più di un capitolo.

(“Sai tenere un segreto?” di Sophie Kinsella, Mondadori)

C

Lascia un commento

Archiviato in Chick lit, Romanzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...