La cavalcata dei morti

La cavalcata dei mortiTre anni dopo “Un luogo incerto” Fred Vargas, la regina dei romanzi a enigma, torna con un romanzo misterioso, dove leggenda e crimine sono gli ingredienti di una ricetta perfetta che l’autrice sa regalare ai suoi lettori.

In “La cavalcata dei morti“, qualcuno ha bruciato vivo nella sua Mercedes un vecchio magnate della finanza e dell’industria.

Il commissario Jean Baptiste Adamsberg non crede che il responsabile sia il maggiore indiziato: un ragazzo di Banlieu. Mentre il commissario e i suoi assistenti (Danglard, Veyrenc e Retancourt) temporeggiano, dai boschi della Normandia arriva la notizia di un omicidio, su un sentiero dove da mille anni i prescelti vedono passare la Schiera Furiosa: un mistero che sembra scaturire dal Medioevo.

Qual è il nesso fra il cadavere di un cacciatore massacrato in Normandia e il corpo carbonizzato ritrovato a Parigi? E che cosa è mai questa Schiera, la cavalcata dei morti, che – secondo una leggenda – trascina con sé i vivi condannati a morire per i loro peccati? Si tratta di tremendi segreti o di un’antica e cupa credenza?

La giovane Lina ha visto la Schiera, ma forse è solo una visionaria. Il racconto del suo incontro con la cavalcata dei morti è solo l’ultima delle sue “stranezze” e la sua è una famiglia di “pazzi”: un fratello (Hippo) è nato con sei dita e parla al contrario, un altro (Martin) sgranocchia insetti e il terzo (Antonin) ha le ossa fatte d’argilla… E lei, dunque, è il perfetto capro espiatorio di una storia inquietante. Ma Adamsberg, con il suo intuito stralunato e il suo stile investigativo ficcherà il naso anche in questa indagine, perché fermarsi alle apparenze non è mai un bene e la teoria che collega la farfalla all’uragano potrebbe non essere da sottovalutare.

C

(La cavalcata dei morti di Fred Vargas, Einaudi, Pagg. 432, euro 19)

Lascia un commento

Archiviato in Giallo, Romanzo, Thriller

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...