Quaranta volte Oz

ozLe Matte, insieme, hanno delle storie da raccontare. Di storie ce ne sono sempre di nuove, perché passando un sacco di tempo insieme è chiaro che esperienze se ne fanno, e tante. E insieme, le Matte, hanno anche storie che riguardano i libri. Quella di oggi, in particolare, è la mia l’introduzione all’ultimo libro che ho letto, Il Mago di Oz di L. Frank Baum nell’edizione di Ed.it.

C’è stato un tempo in cui una delle Matte faceva la libraria di libri per bambini. Oggi quella Matta, Carla, fa un po’ più la giornalista, ma la passione per i libri e per i bambini è sempre con lei. Così un giorno, prima del nostro caffè, ho visto nell’ufficio di suo marito, Marzio, una busta piena di libri coloratissimi e lei me ne ha regalato uno.

Il Mago di Oz, non lo avevo mai letto e quindi sono stata felicissima di possederne finalmente una copia. In più, questa, oltre ad avere una copertina secondo me onirica (uscita dalla mano di Nadia Ruju), ha una particolarità di non poco conto. L’editing è stato curato da una certa Carla Condorelli🙂 quella Carla Condorelli che, quando ha lasciato il libro nelle mie mani ha detto “E’ la versione integrale”.

Ci ho messo un po’ a leggerlo perché Il Mago di Oz è stato il mio libro da spiaggia per questo inizio d’estate e siccome a mare, ancora, ci sarò andata sei volte ci ho messo un po’ più di tempo a finirlo, ma ieri, domenica, visto che sono rimasta ad aspettare che i miei amici mi raggiungessero ho avuto il tempo per arrivare al capitolo 24, l’ultimo.

La storia di Dorothy e di Toto, dello Spaventapasseri, dell’Uomo di latta, del Leone, ma anche della città di Smeraldo, delle scarpette magiche, delle scimmie alate, della strada lastricata di matt0ni d’oro e di tutte le creature fantastiche uscite dalla penna di Baum, non voglio parlare. Vi racconto invece una cosa che ho scoperto sempre grazie a Carla.

Quella di Ox è una vera e propria saga, ma non come quelle moderne, formate da al massimo quattro o cinque libri. I libri di Oz, ufficiali, sono in tutto 40, tanto da essere nata La serie dei Quaranta. Il primo romanzo, Il meraviglioso mago di Oz, fu pubblicato da Baum, nel 1900. Poi, lo stesso autore, rimanendo in quel mondo fantastico che era Oz, scrisse altri 13 libri.

Ricapitolando. Baum scrisse quattordici libri, diciannove li scrisse Ruth Plumly Thompson e gli altri sette da altri autori, John Neill, Jack Snow, Rachel Cosgrove, Eloise Jarvis McGraw e Lauren Lynn McGraw.

QUI trovate la lista completa.

(Il Mago di Oz/ L. Frank Baum/ Ed.it/ pp.186/ 13,00 €)

M

2 commenti

Archiviato in Fantasy, Ragazzi

2 risposte a “Quaranta volte Oz

  1. Pingback: Auguri e consigli | Matte da leggere

  2. Pingback: Una nomination, una… due e anche tre (!) liste | Matte da leggere

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...