Il grande Gatsby

Il grande GatsbyLa trama de “Il grande Gatsby” probabilmente ormai la conoscono proprio tutti, complici anche i lungometraggi (ultimo cronologicamente quello che vede nei panni del protagonista Leonardo Di Caprio), ma al di là della trama il piacere di immergersi in un grande classico della lettura internazionale è tale da permettere di consigliare un titolo non solo per quanto viene raccontato fra le pagine, ma anche per la finezza narrativa e l’elegante eloquenza dell’autore.

E’ stata questa la principale scoperta fatta nel rileggere – sdraiata sulla spiaggia di Fico Grande di Stromboli – quest’opera di Francis Scott Fitzgerald: il piacere di immergersi in un lessico ricercato e in procedimenti descrittivi così nitidi da apparire come una pellicola che si svolge sotto gli occhi. Non è un caso che un romanzo diventi un grande classico, sarà il misterioso, inquieto e affascinante protagonista, oppure la creazione sapiente di personaggi indimenticabili, l’ambientazione fra party brillanti in ville di lusso sullo sfondo dei frenetici Anni Venti, le romantiche suggestioni, il tema intorno cui ruota tutto il romanzo: “E’ possibile ricatturare il passato?”

Ma i temi dell’opera sono tanti e fra questi spiccano la mancanza di affetti autentici, il crollo dei miti, il peccato, l’inferno, la solitudine, l’incomunicabilità, l’indifferenza. Un esempio su tutti è dato dalle lussuose feste di Gatsby: “Entusiastici incontri tra gente di cui non si conosceva neanche il nome”.

(Il grande Gatsby/ Francis Scott Fitzgerald/ Newton Comton/pp.103/ € 0,99)

C

Lascia un commento

Archiviato in Classici, Romanzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...