Il diario proibito di Maria Antonietta

978-88-541-3340-2Vi piace la storia? Ma soprattutto, vi piace leggere libri che parlano di storia? A me si, di tanto in tanto, dunque messa da parte la mia attuale vena “giovine” mi sono buttata su qualcosa che ha a che fare proprio con la storia.

Diciamo che è stato quasi d’obbligo. Archiviato Il figlio del Cimitero infatti mi sono ritrovata senza libri da leggere (urge dunque un passaggio in libreria, e so già che cosa comprerò) così, come presa da una qualunque crisi d’astinenza, sono andata a cercare in ognuna delle borse nelle quali avrei potuto dimenticare un libro: mare, palestra, borse da viaggio e cose così.

La mia ricerca ha avuto buon fine, perché di libri ne ho trovati tre e uno di questi era proprio quello di cui vi parlo oggi Il diario proibito di Maria Antonietta (titolo originale Becoming Marie Antoinette), di Juliet Grey, Newton Compton. Devo averlo comprato in qualche aeroporto, presa dalla disperazione di non avere niente da leggere, ma non mi ricordo proprio da dove venga. Lo avevo anche iniziato perché dentro ci ho trovato un fogliettino che mi raccontava di essere arrivata a pagina 34, ma poi devo averlo preso e dimenticato nella stessa borsa con la quale avevo viaggiato. Sono simpatica a volte.

Beh comunque l’ho ritrovato al momento giusto.

Juliet Grey, su Maria Antonietta, la famosa regina di Francia, ha scritto una trilogia e quello di cui vi parlo è il primo libro. Studiando la storia dell’arciduchessa della corte di Asburgo, giunta a Parigi ancora bambina per sposare Luigi Augusto unendosi a lui in un matrimonio che era un affare di Stato e nient’altro, la Grey, ha fatto parlare direttamente la protagonista, che sarebbe diventata di lì a breve l’ultima sovrana di Francia. La Grey ha studiato a menadito la storia d’oltralpe e poi ha raccontato quanto accaduto alla giovane Maria Antonietta che, a soli quattordici anni, si ritrovò alla Corte di Francia, per cambiare le sorti della politica Europea.

Come dicevo il libro fa parte di una trilogia e, in questo primo capitolo, Julie Grey affida alle parole di Maria Antonietta il racconto dei preparativi al matrimonio, dallo studio del francese alle usanze, a volte assurde per i tedeschi, della Corte di Versailles.

Diciamo che leggere questo libro è un buon modo per conoscere non solo la storia di un personaggio famosissimo, ma anche quella delle corti di Vienna e di Francia. Anche perché è chiaro che l’autrice, per affrontare questa prova, si è documentata tanto da rendere credibile il fatto che a scrivere le pagine sia proprio la giovane Maria Antonietta.

Ps: ora so qualcosina in più sulla storia di Maria Antonietta e anche qualche parola francese nuova è entrata nel mio vocabolario, di alcune mi chiedo ancora il significato, ma prima o poi le cercherò su un vocabolario🙂

 

(Il diario proibito di Maria Antonietta/ Julie Grey/ Newton Compton/ euro 9,90/ pp 384)

M

Lascia un commento

Archiviato in Romanzo Storico, Storie vere

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...