Archivi tag: Madeleine Wickham

Letture estive

mattedaspiaggia-02CI SIAMO TRASFERITE A QUESTO NUOVO INDIRIZZO: WWW.MATTEDALEGGERE.IT

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Riflessioni, Uncategorized

Una ragazza da sposare

Una ragazza da sposarePoco tempo prima che mi sposassi, la mia amica Valentina mi ha regalato “Una ragazza da sposare”. Il romanzo si aggiunto sui miei scaffali alle due ultime pubblicazioni italiane sotto il nome di Madeleine Wickham: “La signora dei funerali” (Mondadori, pagg. 285, euro 18), “La compagna di scuola” (Mondadori, pagg. 285, euro 19) e “Vacanze in villa” (Mondadori, pagg.261, euro 19).

Il momento in cui l’ho letto era perfetto. Le atmosfere in cui la protagonista Milly viene calata, in alcune cose sono state simili a quello che ho dovuto affrontare io, almeno in tema di organizzazione-evento… Per fortuna, io non avevo un passato con cui fare i conti (e neanche Marzio, che adesso è mio marito, aveva scheletri dentro l’armadio)… Anche se non sono ancora passati 10 anni.

Vediamo di farvi capire un po’ meglio. Allan chiede a Milly di sposarlo. Che emozione, direte. E non ci sarebbe nulla di strano, sebbene Milly abbia solo 18 anni e la spensieratezza di una preadolescente. Solo che Allan è gay e la proposta di matrimonio è l’unico modo che gli garantisca la possibilità di rimanere in Inghilterra con Rupert, il ragazzo di cui è innamorato. Milly è consapevole di tutto e accetta senza alcuna esitazione… Quasi come se fosse un gioco. Milly si veste da sposa, pronuncia le promesse, posa per le fotografie. Per legge è la signora Kepinski.

Passano 10 anni e Milly è alle prese con l’organizzazione di un matrimonio da sogno: il suo. Milly ha un fidanzato di nome Simon. Il matrimonio con Allan è un episodio lontano, praticamente dimenticato. Nessuno ne ha mai saputo niente… Quindi è come se non fosse accaduto. Almeno così crede Milly, ma a pochi giorni dalla cerimonia, il passato di Milly riemerge con tutta la sua forza (e a dire la verità non solo il suo) e lei deve fare i conti con tentativi disperati di tenere a bada sua madre, di non rovinare la favola con Simon. Rivelazioni inattese, amare scoperte e riconciliazioni insperate per una commedia sulla forza e l’importanza dei sentimenti. Anche se a volte il fatidico “Sì” è un dejà-vu.

C

(Una ragazza da sposare di Madeleine Wickham, Mondadori, Pagg. 284, euro 19)

Lascia un commento

Archiviato in Chick lit, Romanzo

Mancano all’appello…

bracchi-luigi-donna-in-letturaE dopo il successo dell’alter ego, adesso arrivano anche i bestseller firmati Madeleine Wickham (con sottofirma “meglio nota come Sophie Kinsella”)… Alcuni dei quali sono stati scritti prima di riconquistare fama internazionale sotto pseudonimo. Due identità che solo nel 2003 (con una rivelazione choc dell’autrice) sono tornate ad essere due metà della stessa mela. All’appello (dei titoli già pubblicati in lingua originale) sugli scaffali italiani mancano ancora “Tennis party”, “Desirable residence” e “Swimming pool sunday”.

Tennis partyL’estate scorsa a Roma, durante un incontro di «Letterature, festival internazionale di Roma» che ha messo a confronto la scrittrice inglese con la filosofa e letterata italiana Luisa Muraro, Madeleine ha letto un brano da un romanzo inedito in Italia, ma ormai prossimo alla pubblicazione. Si chiamerà “Giocare ad armi pari” ed è la traduzione di “The Tennis Party”: Patrick e sua moglie Caroline si preparano a disputare un torneo di tennis che lui ha organizzato mettendo insieme alcuni amici e clienti. Un’occasione per divertirsi, ma anche per coltivare le relazioni… Se non fosse per Don e sua moglie Valerie che prendono la cosa un po’ troppo sul serio. Con loro anche altre due coppie, i vicini di casa Stephen e Annie e gli aristocratici Charles e Cressida. E già dal primo servizio è facile capire che – fra colpi di scena, rivelazioni e l’arrivo di un ospite inatteso – il weekend che li aspetta sarà ricco di tutto fuorché il tennis.

A mancare all’appello delle traduzioni di Madeleine c’è anche un piccolo regalo che la Kinsella ha realizzato per il Natale 2011: “Six Geese a Laying (mini Christmas short story)”. Il libro si può scaricare gratuitamente in formato kindle.

Lascia un commento

Archiviato in Chick lit, Romanzo

Sotto l’ombrellone… La saga di «I love shopping»

best-chick-litAbbiamo già avuto modo di presentare una fra le ultime fatiche letterarie (“Ho il tuo numero”) di Sophie Kinsella, l’alias di Madeleine Wickham. Lo abbiamo fatto per suggerirvi una lettura leggera, da poter fare un po’ ovunque, perfetta sotto l’ombrellone o se si è in cerca di una storia divertente, con punte ironiche, ma si desidera la garanzia di un racconto umoristico non banale o ritrito. E i suoi, sono proprio libri sfiziosi e non melensi… Una ricetta perfettamente bilanciata, tanto da essere divenuta la firma più nota e apprezzata di un intero genere letterario: il “chick lit” (ossia la letterature per ragazze, da “chick” – termine informale per ragazza, letteralmente “pollastrella” – e “lit” – abbreviazione per “literature”), dedicato a un pubblico di donne giovani, single e in carriera.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Chick lit, Romanzo

Tenere un segreto…

Voi sapete tenere un segreto? Io, quando mi viene confidato qualcosa, sono praticamente una tomba… Un po’ meno se si tratta di qualcosa di personale… Nel senso che raccontare quello che mi è accaduto (anche se si tratta di qualcosa di privato, ma non privatissimo) mi piace. E molto. Certo però non mi è mai capitato quello che accade alla protagonista di questo romanzo di Sophie Kinsella (al secolo Madeleine Wickham, che fra le altre cose ha deciso di rendere noto il suo alias letterario immediatamente dopo la pubblicazione di “Sai tenere un segreto?”, sciogliendo così tutte le curiosità conoscitive sull’identità di Sophie Kinsella).

Avevo voglia di qualcosa di leggero e divertente e – a mio avviso – “Sai tenere un segreto?” è uno fra i romanzi più riusciti dell’autrice: «Un libro esilarante, su un problema serissimo», scrisse La Repubblica nel 2003… «Un antidoto contro il caldo, la noia e il mal d’amore», fece eco Grazia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Chick lit, Romanzo